Menu

Progetto

Negli ultimi anni, nei Paesi del Sud Europa, gli operatori del turismo culturale hanno investito molte energie per diversificare l'offerta, nel tentativo di limitare la stagionalità del turismo mediterraneo e di superare il modello ""sea and sun"". Nel perseguire questi obiettivi, le imprese del settore hanno evidenziato un grande bisogno di personale competente. Con queste premesse, il progetto europeo CultVET, della durata di due anni, intende contribuire alla crescita del settore attraverso lo sviluppo di un percorso di studio e di esperienza sul campo (Joint Qualification for Vocational and Educational Training) centrato sul turismo culturale, con una forte componente operativa. I partecipanti al corso avranno l'opportunità di partecipare a un tirocinio di 3 mesi, di formarsi sulla base di un curriculum definito con gli esperti del settore, di collaborare con altri studenti a scala europea e di mettere in pratica la conoscenza appresa in un contesto lavorativo reale. I partecipanti avranno così la possibilità concreta di migliorare le loro possibilità occupazionali, mettendosi alla prova abilità, competenze e conscenze acquisite.


I principali risultati attesi per il progetto CultVET sono:

  • La definizione di un profilo formativo, a partire dallo strumento "European Hospitality Tourism Skills Passport" e dai bisogni emersi durante i focus group con stakeholders e esperti di turismo culturale. In ognuno dei Paesi partecipanti, 25 studenti avranno la possibilità di seguire il corso.
  • Definizione di standard comuni di valutazione: i partner del progetto definiranno una matrice comune di valutazione da applicare ai risultati di apprendimento e alle attività svolte in classe e nei contesti del tirocinio.
  • Definizione di un Curriculm comune: il Curriculum comune è definito attraverso la stretta cooperazione tra i partner e con stakeholders e esperti del settore. Il Curriculum si baserà sulle Competenze indispensabili per operare nel campo del Turismo Culturale.
  • Strumenti per il Controllo della Qualità: i partners definiranno i criteri e le procedure di ammissione, gli Accordi di Cooperazione con le imprese, i criteri di qualità dei risultati di apprendimento, un piano formativo per il tirocinio, il Logbook del tirocinio. Costruiranno inoltre una piattaforma comune per lo scambio di materiale didattico e informativo e definiranno i protocolli per la comunicazione.